Casa nuova work in Progress seconda parte

Ed eccomi finalmente con la seconda parte del post dedicato alla futura casa (spero futuro prossimo!). Vi ho fatto qui una panoramica del progetto e di alcune stanze.

Il bagno principale volevo che ricordasse una spa, caratteristica che a mio parere si dà in diversi modi. Come prima cosa non volevo avere la paranoia delle gocce d’acqua vaganti (vi basti pensare che sul pavimento del bagno attuale, rivestito di bellissime piastrelle grigio cemento opaco, appena cade mezza goccia viene il super alone) quindi via libera a un pavimento effetto pietra assolutamente non omogeneo.

IMG_7702

Partendo dal pavimento ci siamo poi orientati sempre sui toni del grigio anche per il rivestimento:

FullSizeRender

La doccia è molto lineare e con la minima quantità possibile di giunzioni a vista. Il piatto è fatto di sassi, sempre per restare in tema spa (a proposito, saranno d’obbligo almeno un paio di piante per contribuire all’atmosfera rilassante e zen).

Dal bagno si accederà – tramite porta finestra – ad un balcone quindi sarà molto luminoso. Per quanto riguarda la tenda (nel bagno come nel resto della casa) è guerra aperta senza esclusioni di colpi tra me e marito.

La nostra camera da letto come vi dicevo verrà posizionata in mansarda e l’idea mi piace da morire. Un piccolo nido d’ammmmore lontano dalla camera del bambino (e non pensate a sesso selvaggio quanto più al fatto che mio marito potrà finalmente vestirsi in pace quando deve uscire all’alba per lavoro :-P). Il letto per quanto ci riguarda non è mai abbastanza grande, alla fine siamo giunti al compromesso di 2 mt di larghezza. Il modello è di Poltrona Frau e ha la base in pelle, con una parte in tessuto che cade sulla testiera e ha deliziosi bottoni laterali (pratica anche perché può essere lavata). Amo appoggiarmi sul morbido quando sto seduta a letto! I colori non sono quelli della foto, comunque il modello è questo:

altafedelta_big

I colori del letto sono stati scelti per intonarsi a due poltroncine antiche in stile Maria Antonietta che ho trovato a un mercatino. Sono sicuramente particolari ma – se come me siete state colte da estasi mistica dentro al Petit Tranon immaginandovi vagare mangiando torte tra colori pastello in stile Sophia Coppola – allora apprezzerete.

IMG_7642

(mi spiace che in foto sembrino molto più gialle e non venga fuori il bellissimo punto di verde menta del telaio)

In camera ci sarà un armadio su misura che seguirà il profilo del tetto, dentro al quale terremo la maggior parte dei nostri vestiti. Di fronte alla camera un bagno più piccolo con – udite udite – la vasca (standing ovation).

Questo bagno avrà uno stile molto più ‘cosy’ perché non ci saranno piastrelle ma solo rovere naturale e resina a rivestire le pareti. La mia ispirazione è stata questa questa foto ma ovviamente il nostro sarà più piccolo e senza quella cassa in legno attorno alla vasca.

3685448d3a5be494cbe457c16446689b

Avrei tanto voluto una vasca a libera installazione ma i prezzi proibitivi mi hanno fatto desistere. Sto ancora ragionando sullo specchio ma credo che opterò per questo di Ikea:

specchio-bianco-langesund-ikea
pic via here

Mentre come luci di fianco allo specchio prenderemo un’altra di queste di Kartell (visto che ne abbiamo già una):

189165

Ho già comprato i porta asciugamani approfittando degli sconti. Sono i ‘gym hook’ di Hay Design, che ho scelto in colore naturale

hay_gymm_k1

pic via here

Nel frattempo ho acquistato anche altre cosine per la camera di Matteo e mi sono decisa su un modello di letto, ma poi lo vedrete al momento opportuno nell’home tour (sotto forma di video o blogpost ancora non so).

Questa voce è stata pubblicata in la mia casa e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *