di cambiamenti, rinunce e conquiste

Mamma mia quanto tempo è passato dall’ultimo post! Portate pazienza, lo sapete che ho dei periodi di black out, non tanto perché non abbia cose da dire quando perché ne avrei troppe e a volte troppo personali.

tumblr_njvgu3Zzpo1tlsda4o1_400

Ebbene sì, sono in una delle mie fasi di transizione. Essendo una persona che ama il cambiamento, vado ogni tanto incontro a questi periodi dove posso letteralmente vedermi avanzare in un tunnel aspettando di uscire dall’altra parte. A volte degli eventi nella vita fanno sì che si inneschi quel cambiamento che magari era già iniziato ma si stava arenando oppure era pronto dentro di noi e aspettava solo il là.

Senza farla troppo lunga, vi  avevo già parlato dei miei piccoli grandi cambiamenti per uno stile di vita un attimo più sostenibile qui. Posso ora aggiungere altri progressi relativi all’alimentazione, questa volta più che altro per motivi egoistici. Sto lentamente modificando il mio (e in parte anche quello del resto della famiglia) regime alimentare per due motivi sostanzialmente. Il primo è che mi sono – se così si può dire – appassionata all’argomento della prevenzione dei tumori attraverso l’alimentazione.

Ho scoperto il dottor Franco Berrino – medico che si è dedicato principalmente all’epidemiologia dei tumori – e guardando i suoi video mi si è aperto un mondo. Ora premetto, non so e non credo che quest’uomo abbia avuto modo di crescere dei bambini perché propone cose un po’ fuori dal mondo a mio modesto parere, ma sicuramente offre un bagaglio di conoscenze che anche se applicato solo in parte è già un grande cambiamento in meglio per il nostro corpo.

Riassumento le mie modifiche al modo di mangiare sono state:

1 – Meno carne e salumi. Vegetariana non mi avrete mai ma vista la correlazione tra carni rosse e tumore all’intestino – che purtroppo mi è familiare – ho drasticamente ridotto il consumo di carne rossa compreso il mio amatissimo prosciutto crudo. Di conseguenza ho aumentato molto le ricette con la verdura anche se onestamente manco ancora molto di fantasia in questo campo!

cypher

pic via here

2 – Più legumi e frutta secca. Entrambi fanno benissimo e non mi addentrerò nei particolari, se non ad esempio nel fatto che noci, nocciole e mandorle se consumati ogni giorno con moderazione riducono l’assorbimento del glucosio, quindi prova costume a noi!

3 – Tutto integrale. Tutto.

tumblr_ngvojre8Kv1tlsda4o1_500

pic via here

Rimangono salde alcune schifezze come le barrette di cioccolata o i cereali al cioccolato che si sciolgono nel latte rendendolo -ma guarda un po’ – cioccolatoso. Insomma in salute sì ma depressa no.

Tornando al secondo motivo di cambiamento, l’altro è molto spicciolo e famigliare a noi donne: essere in forma. Questa primavera per la prima volta da anni non ho più tutte quelle paranoie logoranti e inutili sul mettermi in costume. Ho accettato che ho una diastasi di 4 cm e finché non la opero non renderà mai la zona ombelico come piacerebbe a me, ho accettato che sono una mamma e ho superato i 30. Ho capito che il cambiamento fisico non avverrà mai se prima non c’è un solido cambiamento mentale. Non rosico più davanti alle foto di Belen in costume, caxxo ma sta gente i figli li partorisce dall’alluce?

Insomma una volta accettate tutte queste premesse, mi sono sentita pronta per un nuovo regime di allenamento che mi piace, non mi pesa più di tanto e non mi fa venire ansia sui risultati perché comunque mi fa sentire bene. Ho aggiunto al mio amatissimo pilates e alle passeggiate col cane, un video che ho scoperto per puro caso  che si chiama: ‘Dimagrire la pancia camminando a casa‘; dura 35 minuti e con varie modalità di pseudo camminata fa fare gli addominali. Lo trovo fattibile e divertente, oltre che molto efficace! In generale sul canale ‘Benessere 360’ ci sono un sacco di video di tutti i tipi e per tutti i gusti quindi se siete in cerca di un allenamento da fare casa ve lo straconsiglio.

Homer-just-do-itpic via here

Questi sono alcuni dei cambiamenti maggiori, insomma io a mangiare il tofu mi sento un’eroina ve lo devo dire. Ho riscontrato più volte che tutto nella vita è questione di abitudine. E io mi sto decisamente abituando e senza neanche tutta questa fatica. Fatemi sapere se anche voi state o avete affrontato qualche cambiamento simile! Alla prossima 😉

 

Questa voce è stata pubblicata in diario, Senza categoria e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a di cambiamenti, rinunce e conquiste

  1. claudiag scrive:

    Per una serie di motivi molto seri, anche in casa mia stiamo cambiando abitudini alimentari.
    Sia io che mio marito abbiamo smesso di fumare (lo so..eravamo rimasti noi due..), abbiamo ridotto drasticamente il consumo di carne, rossa in particolare (tipo una volta alla settimana o meno) e cerchiamo di consumare molta frutta, fresca e secca, verdura e legumi. Ci stiamo impegnando anche sul fronte carboidrati, ma questo è quello che ci riusulta più difficile..lo spaghetto integrale alle vongole non mi va giù….claudiag

    • Manuela scrive:

      Ma sai che io ormai mi sono abituata alla pasta integrale e non mi pesa più? Certo, lo spaghetto alle vongole meglio nella versione tradizionale ma quello me lo concedo al ristorante 😉

  2. Michela scrive:

    Ciao manu!
    Come ti capisco… anche noi (io e marito suo malgrado) stiamo cercando di cambiare alimentazione, fondamentalmente perché lui si è trovato il colesterolo alto nonostante sia giovane in forma e sportivo, io per il discorso prevenzione tumori che mi è molto caro, e poi perché no, per cercare di stare in forma.
    Sto cercando sopratutto di limitare lo zucchero e in particolare quello occulto (se devo mangiare zucchero voglio un brownie non un hamburger), sale, carni rosse (avevamo sempre della pancetta in frigo per le uova del brunch), grassi animali, abbiamo introdotto cereali sconosciuti alle nostre mamme (farro, orzo, bulgur, miglio, quinoa, amaranto), quasi tutto integrale, eliminato i biscotti buoni (addio magiche stelline di zucchero in cielo di nocciole) e prendiamo solo tristi biscotti di cartone pressato… ma i cereali che fanno il latte cioccolato ogni tanto finiscono in dispensa!
    L’alcool purtroppo è una ferita aperta, ( sai com’è viviamo in veneto), e da un anno e mezzo ho scoperto lo yoga e mi sono innamorata. Guarderò il tuo video, anche se la pancia non è il pino dei miei problemi, ma male non può fare, anzi.
    Però, però, una piccola infame parte del mio cervello la pensa esattamente come homer!
    Buon lavoro su te stessa e buona transizione.
    Fragomichi

    • Manuela scrive:

      Ciao Michela! Su quel canale ci sono video per ogni parte del corpo quindi puoi dedicarti al tuo tallone d’achillee 😛 Come biscotti uso quasi sempre i Doemi integrali che si trovano da Conad, Esselunga e non ricordo se anche alla Coop, a me piacciono molto e il prezzo è ottimo per un sacchetto gigante (certo, le stelle sui cieli di nocciola sono un altro paio di maniche sigg).
      Di alcol ne bevo pochissimo di mio e se vado a fare l’aperitivo ordino il mio Spritz senza sensi di colpa, ma so che voi veneti ci andate pesante XD
      Un bacione!

  3. Arianna scrive:

    Ciao Manu,
    sai che anche io da un anno a questa parte ho cambiato abitudini alimentari. Diciamo che la verdura non manca quasi mai ai pasti, sono passata all’integrale, anche io tutto!! Anche se ogni tanto la pasta bianca (che tra l’altro non mangio spesso, preferisco i cereali, riso e cous cous) ci sta! Fortunatamente carne rossa non ne ho mai mangiata tanta e non amo gli affettati e i formaggi. Però al dolce non so resistere… cioccolato, mai senza! Purtroppo non è facile abituare i bambini a queste cose… io ci provo eh, ma già hanno difficoltà con il cibo, quindi poi cedo sempre.
    Per quanto riguarda l’attività fisica, da gennaio mi sono iscritta in palestra e cerco di frequentare i corsi 2 volte alla settimana. Mi sento rinata, io non sono mai stata una sportiva, ma all’alba dei 36 anni, vivo lo sport proprio come un benessere che mi devo concedere! Se non riesco ad andarci per motivi logistici mi manca, effettivamente in caso potrei fare gli allenamenti a casa! Andrà a vedere!
    Ciao, buona giornata!

    • Manuela scrive:

      Ciao Ary! Concordo, coi bimbi non è facile, magari se in casa ci fossero solo ed esclusivamente certi alimenti sarebbe più semplice ma di fatto non mi sento di essere estremista verso me stessa, figuriamoci con Matteo! Mi accontento di rifilargli più verdura e frutta possibili e cerco di ridurre le schifezze.
      Senza sport non potrei vivere, anche a me fa stare prima di tutto bene, poi certo i risultati estetici male non fanno 😛
      Un bacio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *