Risparmio energetico in casa

Ciao a tutti, durante il break estivo continuano gli appunti coi post che ospito sempre a tema ‘casa’. Visto il caldo di questi giorni, mi sembra perfettamente in linea l’argomento di oggi: i pannelli fotovoltaici.

Il risparmio energetico è oggi una tematica sempre più importante e al centro dell’attenzione, sia per motivi economici che ambientali. Un’abitazione familiare infatti consuma molta energia, circa 3000 – 3400 kWh all’anno, e spesso è possibile ridurre questa cifra con semplici accorgimenti o con l’uso di fonti di energia rinnovabili, come quella prodotta dai pannelli solari. Eccone alcuni.

Per prima cosa, assicurati di spegnere la luce quando non è necessaria. Avere maggiore luce in casa è facile se scegli tende leggere e trasparenti per la cucina ma anche per le camere da letto, in modo da far passare la luce  senza rinunciare alla privacy. Inoltre, scegliere lampadine fluorescenti a basso consumo può fare la differenza. Anche per la luce della camera dei bambini, scegline una a risparmio energetico, in modo da poterla lasciare eventualmente accesa durante la notte senza consumare troppo.

Se acquisti nuovi elettrodomestici come televisori o lavastoviglie, scegli quelle di classe A. Se hai un elettrodomestico datato, ricorda che questo potrà consumare molta energia. Sostituirlo quindi porta dei vantaggi: non solo avrai un accessorio ben funzionante e moderno ma consumerà molto di meno quando è in funziona.

Anche seguendo questi piccoli accorgimenti è possibile vedere una riduzione delle tue bollette. Se però vuoi aiutare l’ambiente e utilizzare energia rinnovabile, puoi affidarti a fornitori che sfruttano le pale eoliche o pannelli solari.

Se vuoi essere sicuro che l’energia che utilizzi in casa sia pulita, puoi installare dei pannelli solari. In questo modo non dovrai dipendere dalla rete elettrica e avrai la possibilità di produrre l’energia necessaria per la tua casa. Installarli può non essere un intervento economico, tuttavia è possibile risparmiare sia grazie agli incentivi offerti dallo stato, sia perché si ripagano nel giro di poco tempo. Un pannello fotovoltaico infatti ti permette di azzerare le tue bollette perché potrai autoprodurre l’energia che ti necessita, oltre che immagazzinarla e utilizzarla anche nelle giornate di pioggia.

 

Questa voce è stata pubblicata in collaborazioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.